CICLISMO
Scarpe in fibra per risparmiare energia sui pedali
Il nuovo prodotto della Mavic (mille euro il paio) consente di guadagnare 4,2 Watt a pedalata

La Mavic, storica azienda francese che produce ruote e cerchi ma anche accessori per il ciclismo, ha unito le qualità della fibra di carbonio - leggerezza e resistenza - all'esigenza di produrre calzature di altissimo livello. Lo studio è partito qualche anno fa, nel 2015, collaborando con il corridore Daniel Martin.

La scelta di Mavic, come riporta il sito www.cyclinside.it, è stata subito quella della rigidità assoluta.

Mavic ha effettuato diversi test al riguardo, individuando un protocollo di ricerca applicato, in maniera identica, a tutti i soggetti fatti rientrare nella ricerca. Il risultato è stato molto interessante ed ha portato alla realizzazione delle nuovissime calzature Ultimate presentate di recente nelle fiere di settore.

Si tratta naturalmente di calzature particolari che, nell’utilizzo normale, possono risultare difficili da gestire. Mavic punta infatti tutto sulla prestazione, mettendo da parte anche il comfort.

L’idea alla base è stata quella di rendere la scarpa un tutt’uno col piede ma anche con il pedale. Per questo motivo si è lavorato su una suola in composito che permettesse una distanza minima tra piede e pedale: appena 4,5 millimetri e con una struttura in composito che avvolge tutto il piede.

I risultati parlano di un risparmio di energia di circa il 15 per cento, con un guadagno di 4,2 Watt a pedalata. Non male anche il prezzo: mille euro circa il paio.

Diventa nostro Sponsor

I nostri sponsor
I nostri partner
Partner istituzionali
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche